via Tevere 30, 87036 Rende (CS)
+39 333 242 3429
info@rugbyrende.it

IL RENDE SUPERA L’A.P. PARTENOPE ALL’ARENACCIA DI NAPOLI

Avanziamo Insieme

IL RENDE SUPERA L’A.P. PARTENOPE ALL’ARENACCIA DI NAPOLI

Weekend in trasferta per le squadre dell’ASD Rugby Rende, rientrate in Calabria con ottimi risultati e tanta soddisfazione per lo staff tecnico. La domenica ovale ha visto i piccoli rugbisti di categoria Under 12 salire sul podio del 4° Torneo Givova “Rugby & Sorrisi”, conquistando con grinta e l’indomabile entusiasmo del divertimento il terzo posto del festival organizzato dall’ASD Rugby Sacro Cuore Pompei, mentre i ragazzi della Under 14 davano bella mostra del proprio gioco nello Stadio Militare dell’Arenaccia di Napoli, battendo i padroni di casa dell’A.P. Partenope Rugby 5-57, prima di lasciare spazio allo schieramento Seniores, di scena sempre al campo “Albricci” per la sfida di campionato di serie C chiusa in favore dei biancorossi con il finale di 12-32.

Cannataro e compagni aggiungono, dunque, un nuovo tassello alla scia positiva di successi e rinsaldano il proprio primato con una vittoria che vale cinque punti in classifica e il primo posto in solitaria. Definire questo dato una “sorpresa” non sarebbe però corretto e non darebbe i giusti meriti ad allenatore e gruppo squadra: le cinque mete messe a segno nel corso della gara e firmate da altrettanti elementi la dicono lunga sul grande lavoro svolto sia sul piano tecnico che su quello mentale. I primi dieci minuti del match servono alle compagini per prendersi le misure, però all’11” è biancorossa l’occasione del vantaggio: E. Siciliano dalla piazzola non riesce a centrare i pali, ma tre minuti più tardi L. Santelli firma la marcatura, trasformata dallo stesso E. Siciliano che si fa subito perdonare e sblocca il risultato. L’A.P. Partenope non riesce a contenere l’avanzamento dei calabresi e va ancora sotto, questa volta per mano di D. Gentile, prima di accorciare le distanze e tentare di riprendere le redini del gioco. Allo scadere della prima frazione M. Duca fa pagare carissimo ai padroni di casa un banale errore in ripartenza: recupera l’ovale e sfrutta al meglio la sua rapidità, involandosi sulla fascia sinistra e permettendo così di andare all’intervallo con un tranquillo 5-20. Nel secondo tempo il Rugby Rende è meno concreto, si fa quasi riagganciare dai campani, che non mollano fino all’ultimo, e spreca occasioni su occasioni, salvo poi ritrovare il sorriso con J. Zambrano, al rientro in campo dopo mesi di assenza, e con una splendida azione personale di L. Brogno, che manda a vuoto un paio di avversari, attraversa il campo indisturbato, al fine placcato a pochi metri dalla linea di meta scarica sul solito E. Siciliano che completa l’opera del compagno con tanto di realizzazione finale e regala ai suoi il definitivo 12-32 (2-5).

Aver chiuso in positivo questa importante partita non distoglie, tuttavia, l’attenzione del Rugby Rende dalle prossime tappe: «bisogna lavorare ancora molto per non perdere lungo il cammino punti preziosi» tuona il Presidente-Allenatore G. Bacci e prosegue «ogni incontro è un’occasione in più per valutare la crescita di questo gruppo giovane e determinato a fare bene, ma siamo ancora soltanto alla quarta di campionato, è decisamente troppo presto per stilare bilanci e fantasticare su obiettivi ipotetici». La marcia in serie C prosegue intanto serrata e domenica prossima alle ore 14.30 un nuovo emozionante impegno attende i biancorossi che ospiteranno l’Hydra Rugby Club sul campo “Tonino Mazzuca” di Rende.